2010 - Giornata della memoria - Palse di Porcia

Vai ai contenuti

2010 - Giornata della memoria

Eventi

27 Gennaio: GIORNATA DELLA MEMORIA
Presenti il Presidente della Provoncia, il sindaco di Porcia Stefano Turchet, il sindaco di Pordenone Sergio Bolzonello, sono state consegnate a nome del presidente Giorgio Napolitano,  nell’auditorium della Provincia di largo San Giorgio a Pordenone, a dieci purliliesi ex deportati e internati nei lager nazisti altrettante medaglie d’onore. Per alcuni di loro, già deceduti, a ritirare il riconoscimento sono stati i familiari. La cerimonia, estesa a tutti i comuni della provincia, si è tenuta il 27 gennaio, alle 11. E’ il primo riconoscimento alle sofferenze degli italiani che, tra il 1943 e il 1945, hanno attraversato il dramma della prigionia nei campi di concentramento. Un premio alla memoria che a Porcia arriva dopo due anni di ricerche da parte di Mario Zanetti, a nome della sezione comunale Combattenti e Reduci di guerra. «Partendo dai nostri registri ha spiegato Zanetti, che è anche referente Ana di Porcia, sono state contattate le famiglie, venendo a scoprire che nel nostro territorio c’erano almeno una quindicina di persone in possesso dei requisiti previsti dalla finanziaria del 2007». La legge 296 del dicembre 2006 ha disposto per la prima volta la concessione di una medaglia d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti. I primi quattro militari purliliesi, tutti ancora in vita, hanno ritirato le loro medaglie in una precedente cerimonia a novembre e sono: Filiberto Bordelot (classe 1917), Matteo Della Toffola (1923), Angelo Fracas (1924) e Benedetto Verardo (1923). Il 27 gennaio, invece, le medaglie saranno consegnate ad altri dieci purliliesi. Saranno Bruno Da Pieve (1922) di Porcia, Enrico De Gottardo (1924) di Roraipiccolo, Rodolfo Dell’Agnese (1923) di Porcia, Antonio Santarossa (1923) di Palse e Marino Sartor (1915) di Palse. Saranno invece ritirate dai famigliari quelle per i defunti Giuseppe Biancolin (1924), Circonciso De Re (1913) e Antonio Zanot (1923) di Porcia e per i dispersi Giovanni Santarossa (1924) e Gioacchino Turchet (1922) di Palse.

Torna ai contenuti
counter
counter